• Torquato Tasso a Fermignano. Natura e arte, fuga e rifugio di un cavaliere errante

    A Fermignano è possibile seguire la traccia di un percorso disegnato dalla presenza di un poeta. Torquato Tasso fu qui e vi scrisse un’Ode. La sua poesia si espande nel paesaggio, che è il cuore della scrittura. A Fermignano è possibile seguire la traccia di un percorso disegnato dalla presenza di un poeta.
    Vai alla scheda
  • Fuori del Castello di Fermignano

    È un percorso che scopre i borghi che hanno popolato il territorio prima dello sviluppo della cittadina o che hanno subito una profonda trasformazione in seguito alla sua modernizzazione. Sono luoghi oggi invisibili o che risultano tracce frammentarie di una storia di cui si riesce con grande difficoltà a dipanare il filo. Invece costituiscono la storia del territorio fermignanese e offrono uno spaccato di cultura, storia , arte e natura come raramente è possibile vedere.
    Vai alla scheda
  • Sette Vicoli e Tre Piazze

    L’11 novembre 1418 il consiglio del castello di Fermignano e delle Ville circostanti nel piano più alto della torre. Il castello – con la strada maggiore, sette vicoli e tre piazzette prende forma. Il paese è fornito di Mura nelle quali si aprono due porte. Il paese di Fermignano, sin dalla sua fondazione è stato sempre alle dipendenze di Urbino e solo nel1818 viene solennemente insediato il primo consiglio comunale di Fermignano. La città si sviluppa intorno al fiume Metauro, che segna tanta parte delle sue trasformazioni economiche.
    Vai alla scheda